Logo2014  
CIVITA CASTELLANA
6 LUGLIO - 22 LUGLIO
copertinapiccola
 
         
  direttore artistico: FABIO GALADINI                               facebook   pinterest  
   
 
     

Kami Salak è nata a Roma. All'età di 19 anni, ha lasciato il suo paese per frequentare corsi di studi cinematografici presso l'Università Sorbona di Parigi. Ha diretto video musicali e filmati corti. Ha sempre scattato fotografie. Sta sempre cercando qualcosa di grezzo e forte nella fotografia, sia attraverso la moda, il ritratto, e i documentari.

Dayana D’Alusio Inizia la sua formazione musicale con lo studio del sassofono ed entra a far parte dell'orchestra di fiati dell'associazione Musicale Anagnina n qualità di sasofono 1°. Si diploma in canto lirico presso "Santa Cecilia" di Roma. Dal 2015 collabora con il coro lirico del teatro di Muster (Germania). Dal 2014 collabora con il coro G.Verdi ed il Coro Lirico Italiano e con l'esnembler vocale femminile "Eutere Voces". Debutta nel ruolo di Suora Cercatrice in Suor angelica di Puccini, Berta nel Barbiere di Siviglia di G.Rossini, Dama in "Il Flauto Magico" , contessa di Ceprano in "Rigoletto".

Francesco Finori Inizia gli studi musicali con il flauto dolce (tenore, contralto, soprano) . Ha studiato pianoforte classico presso la scuola musicale "Ludovico Da Victoria " di Roma con la Maestra La Corte e pianoforte moderno con il M° Francesco Carusi. Nel 2008 inizia lo studio del canto lirico con la Maestra Silvana Ferraro. Dal 2009 a tutt'oggi ha all'attivo numerosissime esibizioni dal vivo come pianista/tastierista nei più disparati generi musicali Docente di pianoforte moderno presso l'associazione Sinfonicamente di Santa Marinella.

Giorgio D’Andreis Debutta a teatro nell’operetta La vedova allegra (Camillo di Rossillon) presso il Teatro Cassia di Roma nel dicembre 2010, cui fa seguito l’operetta Al cavallino bianco (Sigismondo) nel marzo 2011, entrambe dirette da Mauro Conti per la regia di Gianni Santucci. Nel novembre 2015 debutta nel ruolo del Conte Almaviva ne Il barbiere di Siviglia di G. Rossini presso il Teatro Eliseo di Roma, in forma di concerto diretto da Claudia Patanè.

Annalisa Ferraro. Fa parte dell’Associazione Europa InCanto di Roma Alternado l’attività di insegnate a quella di solista:Insegnante di canto per la preparazione de “Il Flauto Magico” di W. A. Mozart presso le scuole elementari e medie di Roma e provincia. Cantante e Comparsa teatrale ne “Il Flauto Magico” di W. A. Mozart presso: Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Sociale di Rovigo, Teatro Argentina di Roma, Teatro Comunale Mario del Monaco di Treviso, Teatro Antico di Ostia Antica Insegnante di canto per la preparazione de “La Cenerentola” di G. Rossini presso le scuole elementari della provincia di Firenze. Cantante e Comparsa teatrale ne “La Cenerentola” di G. Rossini presso: Teatro La Pergola di Firenze.

Lorena Grazia Scarselli (soprano): conseguita la Laurea in Biotecnologie Mediche presso la “Sapienza - Università di Roma”, si diploma in Canto Lirico con il massimo dei voti presso il Conservatorio “Ottorino Respighi” di Latina sotto la guida del M° Hyo Soon Lee. Nel 2017 debutta nel ruolo di Fiordiligi del “Cosi fan tutte” di Mozart presso il Teatro degli Invaghiti in Roma. Sempre nel 2017 Vince il terzo premio in occasione dell’ audizione “Beniamino Gigli, la Grande Occasione” in cui partecipavano i migliori allievi dei conservatori italiani tenutasi nella Sala Accademica di Santa Cecilia in Roma con conseguente concerto dei vincitori nel Teatro Persiani di Recanati.

Andrea Paoletti si diploma in VIOLINO nel 1990 presso il Conservatorio di S. Cecilia-Roma sotto la guida del M°Antonioni e per la musica da camera con il M° L. Cerroni, si è in seguito perfezionato con i Maestri Budeer Shalom, Felix Ayo e Agnese Miteva. Dal Dicembre 1990 al Novembre 1993 dopo aver superato una selezione, ha collaborato intensamente con l’Orchestra Sinfonica della RAI di Roma in qualità di professore d’orchestra (violino). Ha fatto parte dell’Orchestra Sinfonica della Diocesi di Roma diretta da Mons. Marco Frisina con cui ha più volte suonato per il Papa anche in quartetto e registrato le musiche degli episodi televisivi “La Bibbia”.. Primo violino del quartetto Consonus, con cui ha registrato la colonna sonora del film “Una bellezza che non lascia scampo” e con il quale ha recentemete partecipato al Festival Internazionale di Izmir in Turchia riscuotendo i favori della critica.

Leonardo Soli ha iniziato i suoi studi pianistici all’età di 10 anni nell’Accademia scuola di musica “Muzio Clementi” di Civita Castellana, diplomandosi poi nell’ottobre del 2007 presso l’Istituto Musicale Pareggiato “Giulio Briccialdi” di Terni. Ha collaborato con varie scuole primarie statali di Civita Castellana, dal 1995 al 2003 e dal 2007 al 2014, per l’insegnamento di educazione al suono e alla musica, e con alcune scuole di musica della provincia di Viterbo, dal 2007 al 2010, come insegnante di pianoforte e solfeggio. Ha collaborato, dal 2002 al 2004, con la SAIE SAN PAOLO per le selezioni regionali dello Zecchino D’oro (Lazio e Umbria). Ha partecipato al prestigioso concorso pianistico “PREMIO ITALIA – OLIMPO PIANISTICO” di Taranto (edizione 2015), organizzato dall’Accademia Musicale Mediterranea di Taranto, vincendo il 3° premio di categoria.

Le Metamorfosi Musicali nasce nell’aprile del 2004 ad opera di Alberto Poli ed Enrico Mazzoni che da allora ne curano la direzione artistica ed organizzativa. L’idea centrale è quella di una realtà “aperta”, che fa della ricerca, del continuo cambiamento e dell’originalità il suo fine principale attraverso l’esplorazione e l’interazione di forme e linguaggi sempre diversi. Nel giugno dello stesso anno si tiene anche la Iª edizione del “Concerto Colamedici” presso la Chiesa di San Luigi Gonzaga a Sassacci, Civita Castellana (Viterbo). Ideata e diretta da “Le Metamorfosi Musicali”, la manifestazione è giunta alla sua XIVª edizione e da subito è divenuta il luogo ideale ove sperimentare e realizzare quell’originalità della proposta musicale, fatta spesso d’incontri e collaborazioni apparentemente inusuali, che è alla base stessa del progetto tanto da diventarne negli anni la cifra artistica ampiamente conosciuta e riconosciuta. In tal senso la realtà de “Le Metamorfosi Musicali” nel binomio con il “Concerto Colamedici” rappresentano un vero e proprio “laboratorio” di sperimentazione che ha reso possibile il debutto di produzioni originali che successivamente sono state ospitate all’interno di altri festival e stagioni concertistiche di importanza nazionaleUna parte considerevole dell’attività concertistica de “Le Metamorfosi Musicali” è stata finora svolta dall’Orchestra da camera “Le Metamorfosi Musicali”, la quale ha debuttato in occasione di un concerto di beneficenza svoltosi nel Duomo di Civita Castellana (VT) nell’aprile del 2004 e da allora è stata presente come gruppo stabile nel corso di molte edizioni del “Concerto Colamedici”. La nascita di questo gruppo è stata fortemente incentivata e guidata dall’esperienza del M° Giusto Cappone.Essa vanta collaborazioni con solisti e direttori di fama internazionale e ha suonato nei più importanti centri musicali nell’ambito di prestigiose stagioni concertistiche.


 

Massimo Santostefano Fisarmonicista e contrabbassista, ha vinto il suo primo concorso internazionale all’età di 8 anni. In seguito si è piazzato al primo posto in undici importanti competizioni internazionali. Completati gli studi in conservatorio e perfezionatosi con eminenti didatti quali Franco Petracchi e Vladimir Zubytsky, ha iniziato un’intensa attività concertistica, sia in Italia che all’estero, come solista e in formazioni cameristiche e orchestrali. Ha collaborato con Michele Placido, David Riondino, Gigi Proietti, Franco Petracchi, Luis Bakalov, Elio Pandolfi, Orchestra Sinfonica dell’Europa Unita, Camerata del Titano della Repubblica di San Marino, Orchestra Sinfonica di Terni, Orchestra Tartini, Orchestra Sinfonica Guido d’Arezzo, Orchestra Sinfonica di Catanzaro, Orchestra sinfonica di Perugia, Orchestra Nuova Classica etc. Numerose le sue apparizioni in film e fiction di successo, tra le quali ricordiamo “Atelier Fontana” (Rai 1) e “Che Dio ci aiuti” (Rai 1).

L’OrchestraXilon
nasce nel 2006 da un progetto di Paolo Matteucci. Tra i numerosi eventi ad oggi realizzati si ricordano partecipazioni televisive (Ynomattina Rai Uno) e radiofoniche (diretta Radio 2 “Il ruggito del onoglio), i concerti dell IUC, per Roma Capitale. L’Orchestra ha inciso un 3album L’Orchestra Xilon è stata a fianco di grandi solisti della lirica e della musica di ogni genere. La recente partecipazione alla commedia teatrale di grande successo di Marco Presta “Anche se sei stonato”, sottolinea ancora una volta l’eclettismo dell’Orchestra, sempre adeguata ad ogni genere musicale.

Alberto Gurrisi formatosi a Milano nella Civica Jazz Band di Enrico Intra e reso celebre dalle formazioni di Franco Cerri; considerato ad oggi un riferimento internazionale per l'organo Hammond nelle formazioni bluesjazz- funk (Gegè Telesforo, Enrico Rava, Max Ionata); partecipazioni ad Iseo Jazz Festival e passaggi su Radio Tre.

Emiliano Vernizzi
veterano del Blakey Lagacy di Gianni Cazzola; fondatore del pluripremiato progetto “Pericopes” (USA_Paris_IT); dal 2011 nucleo della band newyorkese di Izzy Zaidman con tour in USA ed Europa.

Michele Bianchi discepolo di Franco Cerri; dal 2010 ad oggi elemento della band di Mario Biondi; collaborazioni in studio con Mina e performer con Dee Dee Bridgewater.

Michele Morari
membro del Beppe di Benedetto 5et; collabora come freelance con JAO, Hengel Gualdi, Jenny B, Aida Cooper, Stefania Rava, Andrea Braido, Giovanni Amato, Claudio Filippini, Mattia Gigalini.

Gabriele Coen
sassofonista, clarinettista, compositore, si forma musicalmente prima alla Scuola di Musica Popolare di Testaccio, poi frequenta i seminari di Siena Jazz e viene in contatto in diverse occasioni con importanti interpreti del suo strumento d’elezione (Steve Lacy, Dave Liebman) per poi completare il percorso di studi con la Laurea in Scienze politiche e con il diploma in sassofono presso il Conservatorio Morlacchi di Perugia.Dalla metà degli anni Novanta è fondatore e leader dei “Klezroym”, ad oggi la più importante formazione italiana di musica klezmer con la quale è tra i massimi divulgatori in Europa della tradizione musicale popolare ebraica reinterpetata in chiave jazzistica. Figlio d’arte - suo padre Massimo Coen è stato al violino uno dei più importanti esecutori di musica contemporanea - si forma inoltre come interprete nel repertorio del sassofono contemporaneo con il quartetto d’archi “I Solisti di Roma Di Gabriele Coen e del suo progetto John Zorn ha scritto: “Gabriele Coen è compositore e interprete di uno dei più entusiasmanti esempi di Nuova Musica Ebraica, capace di combinare una profonda conoscenza e un sincero rispetto per la tradizione, con un eccezionale intuito comunicativo e sensibilità immaginifica. All’avanguardia, eppure fermamente radicato nella tradizione, il progetto “Jewish Experience” esprime passione, integrità e un’impeccabile arte interpretativa”. “Awakening” è stato presentato nelle più importanti occasioni jazzistiche in Italia e anche a New York.

Francesco Poeti Chitarrista, compositore, studia presso il Saint Louis College of Music a Roma.Frequenta corsi con i più importanti chitarristi del panorama internazionale quali Adam Rogers, Jim Hall, Mike Stern, Scott Henderson, Peter Bernstein e molti altri. Nel 2001 vince la borsa di studio frequentando i corsi chiamati "we love jazz" tenuti tra gli altri da Kenny Barron e Peter Bernstein. Partecipa a numerosi festival di jazz tra cui Umbria Jazz, Teano Jazz, Villa Celimontana, EcoJazz (Reggio Calabria), Rumori nell' Isola (Ventotene),MinimumFax Live, AmbriaJazz e molti altri nelle principali città italiane. Collabora con  Tony Scott, Nicola Stilo,Stefano di Battista, Alfredo Paixao, Stefano Cantini, Matt Renzi, Fabrizio Sferra e molti altri.Suona nello spettacolo teatrale "Canto per Shatila" di L. Mezzanotte e compone parte delle musiche per il fil "Sangue" di L. de Rienzo. Nel 2011 partecipa alla trasmissione "Il senso della vita" con il quintetto di S.di Battista.Ha inciso su vari dischi e ne ha due usciti a suo nome: "Lost in g.r.a." (con M.Renzi,V.Florio,A,Sciommeri) e "Emergentry".

Marco Loddo
Contrabbassista molto attivo in ambito jazzistico (Stefano Di Battista,Renzo Arbore,Enrico Pieranunzi, Steve Grossman, Maurizio Gianmarco, Fabrizio Bosso, Gabriele Coen, Anthony Wonsey. Romano Mussolini, Lino Patruno, Ben Sidran, Bobby Durham, Gegè Munari, Aldo Romano, Joy Garrison, Eddy Palermo, Fabio Zeppetella, Dado Moroni, Antonio Faraò, Massimo Nunzi Jazz Orchestra, Orchestra dell'auditorium parco della musica) e teatrale (Nicola Piovani, Germano Mazzocchetti, Michele Placido, Mariangela Melato, Sergio Rubini, Ennio Fantastichini, Paolo Triestino, Augusto Fornari. 

 
     
  bannersponsor